Manoscritto Voynich un’opera sorprendente

manoscritto-voynich_000176

È una vera sorpresa aver scoperto dell’esistenza di questa opera. Un misterioso manoscritto che nessuno è riuscito ancora a decifrare e con immagini a dir poco pazzesche. Sembrerebbe che sia stato scritto fra il 1404 ed il 1438, per capirlo hanno utilizzato la datazione al carbonio. L’autore è sconosciuto ed è riuscito a passare per le mani di numerosi personaggi: medici, alchimisti, eruditi gesuiti, imperatori, eccetera. Come ho anticipato all’inizio di questo articolo, la particolarità di questo libro è che è stato scritto in una lingua che non è stata tutt’oggi ancora decifrata, con tantissime illustrazioni raffiguranti piante, bulbi sconosciuti; costellazioni e zodiaci; donne nude in enormi vasche.

Il nome, Voynich, gli è stato dato dal mermanoscritto-voynich_000153cante di libri rari inglese con origini polacche Wilfrid Voynich, che lo acquistò dal collegio gesuita di Villa Mondragone che si trova in Italia in un paese vicino a Frascati. Il manoscritto è costituito da 201 pagine  con un formato molto originale per l’epoca: invece di essere un librone enorme, la sua grandezza è di 16 x 22. Si divide in quattro parti: Botanica (piante e fiori di speci non conosciute che si pensa siano state create mettendo insieme parti di piante diverse), Astrologica o Astronomica (zodiaci e costellazioni), Biologica  (figure di donne nude che sembrano incinte immerse in vasche comunicanti) e Farmacologica (vi sono dei vegetali e anche ampolle e fiale). Vi è anche una sezione centrale ripiegata 6 volte, dove vi sono figure a forma di stella, tubi e altre forme rotonde che potevano sembrare telescopi

L’edizione più costosa e quella della casa editrice Siloé di Burgos in Spagna. ne vengono stampate 898 copie con carta trattata così da somigliare a quella di capretto dell’originale e costeranno sugli 8mila euro. Per chi volesse spendere meno… si può scaricare dal sito della Biblioteca Beinecke della Yale University.

Annunci

Pubblicato da

Titti il gatto

"La libertà di pensiero ce l'abbiamo. Adesso ci vorrebbe il pensiero." Karl Krause

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...