La Certosa di Pavia vista da Cesare Angelini

Certosa di Pavia
Certosa di Pavia
Cesare Angelini
Cesare Angelini   

E s’imbocca un vialone d’un mezzo miglio aperto sui prati,

spalleggiato da un duplice filare di altissimi pioppi

che fanno strada, e, in fondo,

appare la basilica, alta e insigne,

come se la pianura la reggesse sulle sue mani

e la offrisse al cielo.

E proprio quel suo sorgere solitaria in mezzo alla pianura,

fa meno intimidente, anzi familiare, la sua maestà.

Tant’è vero che nemmeno una Certosa

può sottrarsi alla cordialità delle cose nate in campagna,

specialmente se è campagna lombarda.

(Cesare Angelini sacerdote e letterato (Albuzzano 1886 – Pavia 1976))

Annunci

Pubblicato da

Titti il gatto

"La libertà di pensiero ce l'abbiamo. Adesso ci vorrebbe il pensiero." Karl Krause

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...