Recensione: Io uccido – Giorgio Faletti

coverHo appena finito di leggere “Io uccido” di Giorgio Faletti. È il primo libro scritto dall’autore scomparso nel 2014. Un thriller dove il protagonista è Frank Ottobre, un agente dell’FBI temporaneamente in congedo, dopo la morte della moglie. Per evitare di pensare a questo dolore si reca nel Principato di Monaco per andare a trovare un suo amico Nicolas Hulot, commissario, con il quale inizierà un’indagine molto complicata. Durante una trasmissione notturna un Dj di Radio Montecarlo riceve una chiamata molto particolare, infatti uno sconosciuto gli rivelerà di essere un assassino. Il caso viene archiviato, ma il giorno dopo un pilota di Formula Uno e la sua compagna vengono trovati morti e orrendamente mutilati.

È un thriller coinvolgente, pieno di colpi di scena e con un finale per niente banale. Adatto per un lettore ‘onnivoro’. Per gli appassionati di thriller potrebbe essere un dejà vu. La scrittura è semplice, a tratti si dilunga su passaggi che non avrebbero bisogno di essere descritti.

 
Annunci

Pubblicato da

Titti il gatto

"La libertà di pensiero ce l'abbiamo. Adesso ci vorrebbe il pensiero." Karl Krause

Un pensiero riguardo “Recensione: Io uccido – Giorgio Faletti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...