Pasqua: oltre alle uova c’è dell’altro?

pasqua
Commerciale o
pasqua 2
religiosa?

Per il 90 % delle persone Pasqua equivale a uova al cioccolato con relative sorprese, noiosi pranzi con i parenti e, se il tempo lo permette, picnic fuori porta. Se tu domandassi loro: perché si festeggia Pasqua? Nessuno saprebbe spiegartelo. Ormai anche le testate giornalistiche e le televisioni non raccontano più come siano nate certe festività, puntano solo sul fare tanta e maestosa pubblicità ai loro prodotti per vendere, vendere e ancora vendere.

Cerchiamo di capire come mai esiste la Pasqua. Devo dirvi che sono anche io la prima a essermi fatta la domanda, perché da quando ho fatto catechismo (poco, male e da troppi anni ormai) non ho più avuto la possibilità di approfondire l’argomento.

Il termine Pasqua, dall’ebraico Pesah, significa ‘passaggio’. Infatti ricorda la decima piaga nella quale il Signore, mediante il sacrificio dell’agnello, passò oltre e colpì i primogeniti degli Egiziani (compreso il figlio del Faraone) e consentì al popolo ebraico di fuggire dalla schiavitù dell’Egitto attraverso il Mar Rosso e di incamminarsi verso la terra promessa.

I cristiani hanno invece attribuito alla Pasqua un nuovo significato, identificando l’agnello con Cristo stesso, morto e risorto e celebrando la resurrezione di Gesù (che avvenne nel terzo giorno dalla sua morte in croce), la quale ha liberato l’uomo dalla schiavitù del peccato e dalla paura della morte.

La festa della Pasqua cristiana cade la domenica successiva al primo plenilunio dopo l’equinozio di primavera. Venne deciso nel IV secolo dal Concilio di Nicea I.

Curiosità:

  • La presenza del coniglio nella Pasqua non è un fatto casuale. Infatti richiama la lepre che fin dai primi tempi del Cristianesimo venne presa come simbolo di Cristo. La lepre ha una caratteristica particolare: il suo manto cambia colore a seconda della stagione, quindi Sant’Ambrogio la indicò come simbolo della Resurrezione.
  • L’uovo è il simbolo della rappresentazione della vita e della rigenerazione. I Persiani festeggiavano l’arrivo della primavera scambiandosi uova di gallina; i Romani sotterravano nei campi un uovo colorato di rosso come simbolo di fecondità e propizio per il raccolto.
  • La colomba ricorda l’episodio del diluvio universale descritto nella Genesi. Essa tornò da Noè tenendo un ramoscello d’ulivo nel becco come messaggio di Pace.
  • Pasquetta è il Lunedì dell’Angelo, festa che ricorda l’apparizione di Gesù risorto ai due discepoli in cammino verso il villaggio di Emmaus.
  • In Italia da venerdì Santo fino alla domenica di Pasqua le campane non suonano in segno di dolore per il Cristo crocifisso.

Per approfondire potete andare sul sito di Wikipedia, Treccani,

Annunci

Pubblicato da

Titti il gatto

"La libertà di pensiero ce l'abbiamo. Adesso ci vorrebbe il pensiero." Karl Krause

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...